CSA Officina Rebelde

Via Coppola 6, 95131, Catania

23-01-2020

Domenica 2 Febbraio alle 18.30 NO CPR// Proiezione documentario Limbo + Cena Solidale

Domenica 2 Febbraio al CSA Officina Rebelde verrà proiettato il documentario Limbo a partire dalle 18.30. Seguirà una cena solidale a sostegno della lotta No Borders.

COSA SONO I CPR?

I CPR (Centri per il rimpatrio) sono strutture di detenzione e identificazione degli stranieri non regolari sul territorio.In precedenza erano conosciuti come CPT (Centri di permanenze temporanea), poi come CIE ( Centri di identificazione ed espulsione). La loro storia risale al 1998 con la legge Turco-Napolitano in cui gli irregolari potevano essere reclusi per un massimo di 30 giorni. D’allora è stata progressivamente criminalizzata la permanenza sul suolo italiano di “migranti irregolari” (per esempio con il reato di clandestinità introdotto nel 2009) ed è stata allungata la permanenza nei centri creando una situazione dove una persona può essere detenuta per mesi pur non avendo compiuto alcun reato.

COSA E' SUCCESSO IN QUESTE SETTIMANE: 2 MORTI E CONTINUE PROTESTE

In queste settimane i detenuti del CPR di Caltanissetta hanno messo in atto proteste successivamente alla morte di un ragazzo tunisino che non ha ricevuto cure mediche adeguate alla sua condizione di salute. Tra le mancanze denunciate dai migranti trattenuti nella struttura c’è la mancata assistenza sanitaria, l’assenza di assistenza sociale, di potersi rivolgere ad un avvocato per ricorrere ad un giudice, ma anche di requisiti minimi per una condizione umana adeguata. Nel Cpr di Gradisca d'Isonzo qualche giorno dopo muore un migrante di nazionalità georgiana che secondo i testimoni ha subito pestaggi violenti e disumani dalle forze dell'ordine che l'hanno poi portato alla morte. Per entrambi i casi si sono organizzati dei presidi di solidarietà per chieddere l'immediata chiusura di questi lager.

Il DOCUMENTARIO "LIMBO" : TESTIMONIANZE DAI LAGER

Limbo è un documentario del 2004 prodotto da ZaLab e HIQ Production, diretto da Matteo Calore e Gustav Hofer. Nato da un’idea del regista Andrea Segre, autore fra gli altri di Mare Chiuso e La Prima Neve, il film ha voluto raccontare le storie di attesa, speranza e rabbia, che vivono i familiari dei migranti rinchiusi nei C.I.E. (Centri di Identificazione ed Espulsione). La casa di produzione è ZaLab, da sempre molto attenta alla questione immigrazione. Gli stranieri bloccati in queste strutture provengono dalle più svariate situazioni. Molti di loro non hanno mai avuto problemi con la legge,sono residenti in Italia da diversi anni, sono ben integrati ed hanno qui amici e famiglie. Molti non hanno più alcun legame con i paesi d’origine e in caso di rimpatrio forzato non saprebbero a chi appoggiarsi. Limbo racconta questa complessità attraverso il racconto di quattro uomini bloccati nei CIE di Torino, Trapani e Roma e delle loro famiglie che attendono sospese (in un limbo, appunto) di sapere se i propri cari torneranno a casa o saranno mandati via dall’Italia.

PROGRAMMA DELLA SERATA

Condividi